Luoghi

Week-end sulle Dolomiti: lo spettacolo delle Alpi in autunno

Buongiorno a tutti e ben trovati..
Lo scorso week-end, per festeggiare il compleanno di mio marito, ho deciso di sfruttare il cofanetto Emozione3 che mi è stato regalato dalle mie amiche per passare un week-end tra le Alpi trentine.

Dolomiti-Paganella

Dopo un po’ di ricerche tra le strutture disponibili, abbiamo optato per l’accogliente Hotel San Lorenzo a San Lorenzo in Banale (TN), in primis per la sua posizione strategica (molto vicino al Lago di Molveno e Andalo) ma anche per l’estetica del posto, un tipico albergo di montagna, con balconi e interni in legno.
Ebbene, è stata una scelta azzeccata. L’hotel si presenta davvero bene, le stanze sono molto spaziose e pulite, inoltre non posso non elogiare l’accoglienza ricevuta dal personale, che si è sempre dimostrato molto disponibile.
Abbiamo anche avuto occasione di cenare al Ristorante dell’hotel stesso, che propone sempre menù con prodotti tipici del Trentino, ed anche in questo caso siamo rimasti piacevolmente soddisfatti.
[Se vi doveste trovare nei paraggi, ve lo consiglio vivamente].

Il primo giorno, abbiamo esplorato il Lago di Molveno, intraprendendo una camminata lungo il suo perimetro, una camminata nemmeno troppo impegnativa, ma che regala dei bellissimi panorami, in pieno contatto con la natura e immersi nella tranquillità che questo luogo ha in questo periodo.
Per la nostra seconda giornata ci siamo affidati alle ricerche in rete e ai numerosi opuscoli che abbiamo trovato all’Info Point del paese. Ed abbiamo optato per una gita alla Cima Paganella che si trova a 2.100 mt di altezza (ci si arriva con la cabinovia + seggiovia da Andalo – € 17,00 a/r). Da qui, partono numerosi sentieri, ma quello che più ha attirato la nostra attenzione è il Sentiero Delle Aquile, un percorso di poco più di 1 ora molto panoramico con una buona dose di adrenalina.
Per i più esperti (ed attrezzati con moschettoni, caschetti e una buona preparazione fisica) è anche possibile intraprendere la spettacolare Ferrata delle Aquile, che comprende scalate su pareti a strapiombo e due ponti tibetani.
Ovviamente noi non siamo così lanciati e quindi abbiamo preferito proseguire la camminata sul Sentiero, dal quale – in ogni caso – si può godere di un bellissimo panorama sulla Valle dei Laghi e sulle Dolomiti.

Ma vista la nostra fortuna sfacciata, la giornata di sabato non era proprio limpidissima: dei laghi a fondovalle non ve n’era nemmeno l’ombra, in compenso, tra le nuvole spuntavano le varie cime che si potevano individuare distintamente.
Insomma, nonostante la giornata non proprio ideale è stato comunque davvero bellissimo respirare questa sensazione di libertà che solo lo stretto contatto con la natura ci può dare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...