Miscellaneous

3 Days 3 Quotes Challenge – Day #2

Ed eccomi di nuovo qui, per continuare la mia “sfida” sulle citazioni preferite, estratte da alcuni dei libri che più ho amato.
Quelle che propongo oggi, vengono tutte da alcuni dei primi libri che ho letto in vita mia, libri di per sè leggeri, ma che nascondono dentro di sè un significato più profondo.

La-fabbrica-di-cioccolato-Tim-Burton

La mia prima citazione di oggi la voglio prendere la primissimo libro che ho letto in assoluto: La Fabbrica di Cioccolato di Roald Dahl. Questa frase, che mi ha sempre divertito molto, viene detta da Willy Wonka alla Sig.ra Salt:

” Cara la mia vecchia triglia, perché non va a farsi friggere?”

Altra citazione, la voglio prendere da uno dei miei libri preferiti in assoluto della mia infanzia, forse perchè mi sentivo molto vicina al protagonista: Le Avventure di Tom Sawyer di Mark Twain. Una frase, che nella sua semplicità, racchiude un enorme segreto:

“Per indurre un uomo o un ragazzo a bramare qualcosa, bisogna soltanto far apparire quella cosa difficile a ottenersi.”

rosso-malpelo

L’ultima, almeno per oggi, è invece tratta da una delle novelle di Giovanni Verga, probabilmente una delle più famose. Sto parlando di Rosso Malpelo, una storia che mi ha colpita dalla prima lettura, tanto che andai anche a vedere una rappresentazione teatrale della novella stessa. Questa citazione è la presentazione del protagonista, Rosso Malpelo appunto, che era discriminato per via della colorazione naturale dei suoi capelli, una cosa inconcepibile per noi, ma che ai tempi era reale. Ma la cosa fa riflettere, perchè se oggi non discriminiamo più quelli con i capelli rossi, lo facciamo per altre caratteristiche fisiche “non conformi” allo standard:

“Malpelo si chiamava così perché aveva i capelli rossi; ed aveva i capelli rossi perché era un ragazzo malizioso e cattivo, che prometteva di riuscire un fior di birbone. Sicché tutti alla cava della rena rossa lo chiamavano Malpelo; e persino sua madre col sentirgli dir sempre a quel modo aveva quasi dimenticato il suo nome di battesimo”.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...